Rispondi 
[Mapping School] Aula di Matteo D'Elia - Prof. Sky98
Matteo D'Elia
Nuovo Arrivato
*
Offline

Messaggi: 44
Registrato: 04-04-2016
Reputazione: 0
Mi Piace Ricevuti: 5
PokéMoney: 117.00₱
Messaggio: #55
RE: Aula di Matteo D'Elia e PincoPallino - Prof. Sky98
Essendo rimasto da solo nell'aula... Chiedo a @Sky98 di poter consegnare l'ultimo compito entro la fine di questa settimana... Buona serata.

[Immagine: ZU2jeBW.gif]

[Immagine: vBXOCjC.png]

[Immagine: CxqdRzX.gif]
09-01-2017 09:40 PM
Cerca Cita
Sky98
Hoseki Team
*****
Offline

Messaggi: 175
Registrato: 05-12-2014
Reputazione: 8
Mi Piace Ricevuti: 96
PokéMoney: 501.00₱
Messaggio: #56
RE: Aula di Matteo D'Elia e PincoPallino - Prof. Sky98
D'accordo.
11-01-2017 03:11 PM
Cerca Cita
Matteo D'Elia
Nuovo Arrivato
*
Offline

Messaggi: 44
Registrato: 04-04-2016
Reputazione: 0
Mi Piace Ricevuti: 5
PokéMoney: 117.00₱
Messaggio: #57
Consegna compito
Consegno il compito!

Bosco Riva

Il Bosco Riva è un bioma caratterizzato dalla presenza dell'acqua all'interno di una foresta. Si tratta di un piccolo spazio verde impreziosito da un bacino artificiale. La traccia umana nella mappa è abbastanza visibile. Gli alberi infatti sono stati potati o "abbattuti" in modo più o meno ordinato, e anche la geometria dello "specchio d'acqua" riconduce all'artificialità. E' inoltre presente l'abitazione del guardaboschi e un Centro Pokémon al servizio degli allenatori di passaggio. La zona ovest del laghetto è accessibile solo tramite la MN Taglio. L'accesso al boschetto è regolato e controllato tramite le due stazioni di accesso a nord e a sud (ma dai!) della mappa.

Mappa
Movimenti Permessi
Eventi

[Immagine: ZU2jeBW.gif]

[Immagine: vBXOCjC.png]

[Immagine: CxqdRzX.gif]
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 02-02-2017 05:58 PM da Matteo D'Elia.)
16-01-2017 07:16 PM
Cerca Cita
Sky98
Hoseki Team
*****
Offline

Messaggi: 175
Registrato: 05-12-2014
Reputazione: 8
Mi Piace Ricevuti: 96
PokéMoney: 501.00₱
Messaggio: #58
RE: Aula di Matteo D'Elia e PincoPallino - Prof. Sky98
Rifai la mappa, per favore. C'è un errore immenso: quello non è un lago, è una pozzanghera...
19-01-2017 06:48 PM
Cerca Cita
Matteo D'Elia
Nuovo Arrivato
*
Offline

Messaggi: 44
Registrato: 04-04-2016
Reputazione: 0
Mi Piace Ricevuti: 5
PokéMoney: 117.00₱
Messaggio: #59
Correzione compito
Salve, chiedo scusa per il ritardo, mi ero comunque spiegato con il Professore via MP.

Ho provveduto ad editare il post della mia precedente consegna. La descrizione è rimasta la stessa, ovviamente ho aggiornato le immagini con la correzione del lago.

Spero che ora vada un po' meglio e che il resto degli elementi sia corretto. Aspetto la correzione. @Sky98

[Immagine: ZU2jeBW.gif]

[Immagine: vBXOCjC.png]

[Immagine: CxqdRzX.gif]
02-02-2017 06:03 PM
Cerca Cita
Sky98
Hoseki Team
*****
Offline

Messaggi: 175
Registrato: 05-12-2014
Reputazione: 8
Mi Piace Ricevuti: 96
PokéMoney: 501.00₱
Messaggio: #60
RE: Aula di Matteo D'Elia e PincoPallino - Prof. Sky98
La tua mappa l'ho corretta, non appena Tinypic o Imgur si degnano di funzionare, posto la correzione. Scusa. ^^"
08-02-2017 05:07 PM
Cerca Cita
Matteo D'Elia
Nuovo Arrivato
*
Offline

Messaggi: 44
Registrato: 04-04-2016
Reputazione: 0
Mi Piace Ricevuti: 5
PokéMoney: 117.00₱
Messaggio: #61
RE: Aula di Matteo D'Elia e PincoPallino - Prof. Sky98
Nulla di cui scusarsi, nessun problema!
08-02-2017 05:13 PM
Cerca Cita
Sky98
Hoseki Team
*****
Offline

Messaggi: 175
Registrato: 05-12-2014
Reputazione: 8
Mi Piace Ricevuti: 96
PokéMoney: 501.00₱
Messaggio: #62
RE: Aula di Matteo D'Elia e PincoPallino - Prof. Sky98
Dopo tutto questo tempo, ho finalmente corretto la tua mappa.

Non sei molto ferrato con i boschi, mi pare di vedere. Fai un altro bioma boscoso, ma ricordati di riempirlo bene, anche usando fiori, rocce e altri elementi naturali, anche montagne, volendo. Non deve per forza essere come il Bosco Smeraldo, dai sfogo alla fantasia. Una settimana di tempo, come al solito. Buon lavoro. ^^
15-02-2017 05:33 PM
Cerca Cita
Matteo D'Elia
Nuovo Arrivato
*
Offline

Messaggi: 44
Registrato: 04-04-2016
Reputazione: 0
Mi Piace Ricevuti: 5
PokéMoney: 117.00₱
Messaggio: #63
Consegna compito!
Consegno la mappa!
Il compito di questa settimana era un bioma boscoso.

Foresta Rocciosa

La mappa rappresenta un bosco caratterizzato dalla presenza di materiale roccioso, nella parte inferiore. Nella mappa sono presenti moltissimi alberi, di due diverse tipologie, e una folta erba alta per la presenza dei nostri amici selvatici. Per l'ingresso e l'uscita, ho optato per una soluzione in stile NDS, senza la stazione di accesso, ma con trasferimento immediato nella mappa quando lo sprite del giocatore si trova nel "buco" lasciato dall'albero a sud-ovest e da quello a estremo nord.

Per i movimenti permessi sono costretto a postare 2 screen. A-Map non integra la funzione di salvataggio dei movimenti permessi come per l'immagine della mappa, quindi ho sempre catturato un'istantanea della finestra. In questo caso però, la mappa era abbastanza grande da non stare interamente nello schermo.

Mappa
Movimenti Permessi

[Immagine: ZU2jeBW.gif]

[Immagine: vBXOCjC.png]

[Immagine: CxqdRzX.gif]
22-02-2017 07:01 PM
Cerca Cita
Matteo D'Elia
Nuovo Arrivato
*
Offline

Messaggi: 44
Registrato: 04-04-2016
Reputazione: 0
Mi Piace Ricevuti: 5
PokéMoney: 117.00₱
Messaggio: #64
RE: Aula di Matteo D'Elia - Prof. Sky98
Taggo il professore @Sky98. Sono in attesa della correzione dell'ultimo compito!
04-03-2017 01:22 PM
Cerca Cita
Sky98
Hoseki Team
*****
Offline

Messaggi: 175
Registrato: 05-12-2014
Reputazione: 8
Mi Piace Ricevuti: 96
PokéMoney: 501.00₱
Messaggio: #65
RE: Aula di Matteo D'Elia - Prof. Sky98
Mi è arrivata la mail della tua risposta qui proprio mentre correggevo la tua mappa.

Bene, direi che è ora di passare alla prossima lezione, i centri abitati del mondo Pokémon.

Un centro abitato si distingue, a grandi linee, in tre tipologie, che presentano differenti caratteristiche (che andremo ad analizzare qui di seguito): borgo, città e metropoli. Inoltre, tieni a mente che sebbene alcuni centri abitati facciano parte della stessa categoria, spesso sono molto diversi fra loro, a causa del terreno in cui sono costruite: un borgo immerso nella foresta e uno arroccato su una montagna sono completamente diversi, e così anche una metropoli costiera e una costruita in pianura presentano, chi più chi meno, divergenze fra loro.

- I borghi
I borghi sono centri abitati incredibilmente piccoli, che spesso comprendono solo un paio di case e in rari casi anche un centro Pokémon e un Pokémarket. Albanova e Solarosa, i primi due centri abitati che incontri giocando a Pokémon Rubino, sono esempi calzanti di borghi, ma secondo me appartengono a questa categoria anche centri abitati di dimensioni leggermente maggiori, come Bluruvia e Cuordilava.
Le regole per creare un buon borgo sono semplici: mettere poche case, pochi abitanti (di solito non superano la dozzina), e circondarlo di natura. Dov’è la difficoltà? La difficoltà è insita proprio in questo: nella costruzione di un borgo dovete ragionare sia con la logica di un centro abitato che con la casualità della natura. Tenete presente che non dovete mai mettere troppa natura in un centro abitato, per quanto esso sia piccolo: l’erba alta con Pokémon selvatici fra le case, alberi in mezzo alla stradina che collega le abitazioni et similia, sono davvero irreali, mentre non è illogico, e anzi s'addice molto, creare una foresta fitta tutta intorno al borgo (pochi abitanti non giustificano una deforestazione che ci si aspetterebbe da una metropoli), far scorrere un fiume fra le case (a patto che ci sia un ponte che le collega, ovvio) e mettere abbondanza di oggetti naturali quali cespugli, fiori e alberelli intorno alle stradine (senza eccedere nella monotonia).
I borghi sono i più semplici da realizzare, ma potrebbero crearti qualche problema nel caso in cui tu non abbia ben chiaro in testa il tuo progetto.

- Le città
Le città sono i centri abitati più comuni nel mondo Pokémon. Hanno dimensione variabile, che si attesta più o meno intorno alla mezza dozzina di edifici, e una popolazione che può raggiungere anche i 25 abitanti. In centri abitati di tali dimensioni è ovvio aspettarsi anche la presenza di un Centro Pokémon e di un Pokémarket, ed è, secondo me, necessario metterli. Esempi di città potete trovarne a decine e anche molto diversi tra loro, come Ciclamipoli e Forestopoli, solo per citarne alcuni.
Creare una città non è un'impresa impossibile, ma richiede cura nei dettagli: otto/dieci case, qualche abitante qua e là, Centro Pokémon e Pokémarket, e, per dare un tocco di classe, strade lastricate, di pietra o mattoni, o comunque una strada che sia migliore del sentiero d’erba che usavate nei borghi (ovviamente non è obbligatorio, ma nelle città più grandi è consigliato). Nelle città ci si aspetterebbe una presenza molto ridotta della natura, che dovrebbe essere lasciata ai margini della città in favore di una maggiore dose di artificialità; se vuoi comunque una città “verde”, puoi creare un parco, una casa con un grande giardino, o qualcosa di simile: come al solito, le possibilità sono infinite, e l’immaginazione è il tuo unico limite.
Tieni presente che molte città hanno qualcosa di unico: Ciclamipoli ha il negozio di bici e il casinò, Forestopoli è fatta completamente di alberi, Porto Selcepoli ha il porto e il Museo. Quindi, per rendere questi centri abitati più unici, particolari e utili ai fini della trama, ti consiglio di farci un pensierino e mettere qualche costruzione che solo quella città possa vantare; anche le Palestre e le Arene della Virtù possono essere conteggiati come edifici speciali, e molte città hanno le une o le altre (o entrambe).
Come puoi notare, una città richiede senza dubbio una dose di lavoro maggiore di quella necessaria alla creazione di un borgo. Un principiante farebbe meglio ad evitare, inizialmente, di cimentarsi in un'impresa che certamente non è da poco, ed allenarsi partendo da mappe più all'altezza delle sue possibilità. Ricorda che nessuno nasce perfetto, e mapper si diventa solo con un costante allenamento.

- Le metropoli
Le metropoli sono i centri abitati più grandi del mondo Pokémon: hanno decine di case (alcune delle quali, per evitare di fare tantissime mappe di interni inutili, possono non avere le porte, o averle chiuse) e contano dozzine di persone. In Pokémon Rubino, per esempio, sono presenti Ferrugipoli, Porto Selcepoli e Porto Alghepoli, e Verdeazzupoli. Le metropoli hanno di solito molta poca natura in favore di una più accentuata artificialità, molto più presente di quanto non lo fosse nelle due precedenti categorie (a Ferrugipoli questo è evidente, mentre i due porti danno un po’ più spazio, ovviamente, al mare). Come nelle città, anche nelle metropoli sono obbligatori i Centri Pokémon e i Pokémarket, o addirittura il centro commerciale. Anche le strade lastricate sono caldamente consigliate.
Le metropoli, più delle città, hanno edifici unici o particolari, come la Devon SPA e la Scuola per Allenatori a Ferrugipoli, o il centro commerciale a Porto Alghepoli. Anche le Palestre, i Tendoni Lotta di Pokémon Smeraldo e le Arene della Virtù sono quasi sempre presenti.
Le metropoli sono i centri abitati più ardui da costruire, per due motivi: le dimensioni, che potrebbero portarvi a creare senza volerlo una mappa ripetitiva o vuota, e i tiles, perché spesso presentano tiles particolari, e dunque, per costruire una metropoli degna di questo nome, sarai quasi sempre costretto a creare dei tiles (o, ovviamente, usare tiles pubblici, naturalmente creditando).
Inutile farti notare che le metropoli sono le più ardue della categoria.
Come sempre comunque la pratica rende perfetti: cominciando dai borghi, e continuando con le città, pian piano svilupperai le capacità necessarie.

Fatta la lezione, ti assegno il compito, un normalissimo borgo, scegli tu se farlo immerso in una foresta o magari arroccato su un colle oppure ancora affacciato sul mare. Il tuo unico limite è la tua fantasia. Hai una settimana di tempo.
04-03-2017 08:40 PM
Cerca Cita
 Mi piace ricevuti da: Matteo D'Elia
Matteo D'Elia
Nuovo Arrivato
*
Offline

Messaggi: 44
Registrato: 04-04-2016
Reputazione: 0
Mi Piace Ricevuti: 5
PokéMoney: 117.00₱
Messaggio: #66
Consegna compito!
(04-03-2017 08:40 PM)Sky98 Ha scritto:  Mi è arrivata la mail della tua risposta qui proprio mentre correggevo la tua mappa.

Bene, direi che è ora di passare alla prossima lezione, i centri abitati del mondo Pokémon.

Un centro abitato si distingue, a grandi linee, in tre tipologie, che presentano differenti caratteristiche (che andremo ad analizzare qui di seguito): borgo, città e metropoli. Inoltre, tieni a mente che sebbene alcuni centri abitati facciano parte della stessa categoria, spesso sono molto diversi fra loro, a causa del terreno in cui sono costruite: un borgo immerso nella foresta e uno arroccato su una montagna sono completamente diversi, e così anche una metropoli costiera e una costruita in pianura presentano, chi più chi meno, divergenze fra loro.

- I borghi
I borghi sono centri abitati incredibilmente piccoli, che spesso comprendono solo un paio di case e in rari casi anche un centro Pokémon e un Pokémarket. Albanova e Solarosa, i primi due centri abitati che incontri giocando a Pokémon Rubino, sono esempi calzanti di borghi, ma secondo me appartengono a questa categoria anche centri abitati di dimensioni leggermente maggiori, come Bluruvia e Cuordilava.
Le regole per creare un buon borgo sono semplici: mettere poche case, pochi abitanti (di solito non superano la dozzina), e circondarlo di natura. Dov’è la difficoltà? La difficoltà è insita proprio in questo: nella costruzione di un borgo dovete ragionare sia con la logica di un centro abitato che con la casualità della natura. Tenete presente che non dovete mai mettere troppa natura in un centro abitato, per quanto esso sia piccolo: l’erba alta con Pokémon selvatici fra le case, alberi in mezzo alla stradina che collega le abitazioni et similia, sono davvero irreali, mentre non è illogico, e anzi s'addice molto, creare una foresta fitta tutta intorno al borgo (pochi abitanti non giustificano una deforestazione che ci si aspetterebbe da una metropoli), far scorrere un fiume fra le case (a patto che ci sia un ponte che le collega, ovvio) e mettere abbondanza di oggetti naturali quali cespugli, fiori e alberelli intorno alle stradine (senza eccedere nella monotonia).
I borghi sono i più semplici da realizzare, ma potrebbero crearti qualche problema nel caso in cui tu non abbia ben chiaro in testa il tuo progetto.

- Le città
Le città sono i centri abitati più comuni nel mondo Pokémon. Hanno dimensione variabile, che si attesta più o meno intorno alla mezza dozzina di edifici, e una popolazione che può raggiungere anche i 25 abitanti. In centri abitati di tali dimensioni è ovvio aspettarsi anche la presenza di un Centro Pokémon e di un Pokémarket, ed è, secondo me, necessario metterli. Esempi di città potete trovarne a decine e anche molto diversi tra loro, come Ciclamipoli e Forestopoli, solo per citarne alcuni.
Creare una città non è un'impresa impossibile, ma richiede cura nei dettagli: otto/dieci case, qualche abitante qua e là, Centro Pokémon e Pokémarket, e, per dare un tocco di classe, strade lastricate, di pietra o mattoni, o comunque una strada che sia migliore del sentiero d’erba che usavate nei borghi (ovviamente non è obbligatorio, ma nelle città più grandi è consigliato). Nelle città ci si aspetterebbe una presenza molto ridotta della natura, che dovrebbe essere lasciata ai margini della città in favore di una maggiore dose di artificialità; se vuoi comunque una città “verde”, puoi creare un parco, una casa con un grande giardino, o qualcosa di simile: come al solito, le possibilità sono infinite, e l’immaginazione è il tuo unico limite.
Tieni presente che molte città hanno qualcosa di unico: Ciclamipoli ha il negozio di bici e il casinò, Forestopoli è fatta completamente di alberi, Porto Selcepoli ha il porto e il Museo. Quindi, per rendere questi centri abitati più unici, particolari e utili ai fini della trama, ti consiglio di farci un pensierino e mettere qualche costruzione che solo quella città possa vantare; anche le Palestre e le Arene della Virtù possono essere conteggiati come edifici speciali, e molte città hanno le une o le altre (o entrambe).
Come puoi notare, una città richiede senza dubbio una dose di lavoro maggiore di quella necessaria alla creazione di un borgo. Un principiante farebbe meglio ad evitare, inizialmente, di cimentarsi in un'impresa che certamente non è da poco, ed allenarsi partendo da mappe più all'altezza delle sue possibilità. Ricorda che nessuno nasce perfetto, e mapper si diventa solo con un costante allenamento.

- Le metropoli
Le metropoli sono i centri abitati più grandi del mondo Pokémon: hanno decine di case (alcune delle quali, per evitare di fare tantissime mappe di interni inutili, possono non avere le porte, o averle chiuse) e contano dozzine di persone. In Pokémon Rubino, per esempio, sono presenti Ferrugipoli, Porto Selcepoli e Porto Alghepoli, e Verdeazzupoli. Le metropoli hanno di solito molta poca natura in favore di una più accentuata artificialità, molto più presente di quanto non lo fosse nelle due precedenti categorie (a Ferrugipoli questo è evidente, mentre i due porti danno un po’ più spazio, ovviamente, al mare). Come nelle città, anche nelle metropoli sono obbligatori i Centri Pokémon e i Pokémarket, o addirittura il centro commerciale. Anche le strade lastricate sono caldamente consigliate.
Le metropoli, più delle città, hanno edifici unici o particolari, come la Devon SPA e la Scuola per Allenatori a Ferrugipoli, o il centro commerciale a Porto Alghepoli. Anche le Palestre, i Tendoni Lotta di Pokémon Smeraldo e le Arene della Virtù sono quasi sempre presenti.
Le metropoli sono i centri abitati più ardui da costruire, per due motivi: le dimensioni, che potrebbero portarvi a creare senza volerlo una mappa ripetitiva o vuota, e i tiles, perché spesso presentano tiles particolari, e dunque, per costruire una metropoli degna di questo nome, sarai quasi sempre costretto a creare dei tiles (o, ovviamente, usare tiles pubblici, naturalmente creditando).
Inutile farti notare che le metropoli sono le più ardue della categoria.
Come sempre comunque la pratica rende perfetti: cominciando dai borghi, e continuando con le città, pian piano svilupperai le capacità necessarie.

Fatta la lezione, ti assegno il compito, un normalissimo borgo, scegli tu se farlo immerso in una foresta o magari arroccato su un colle oppure ancora affacciato sul mare. Il tuo unico limite è la tua fantasia. Hai una settimana di tempo.

Con qualche giorno di anticipo rispetto alla scadenza, consegno la mappa! Il compito era la creazione di un semplice Borgo.

Il Borgo Foresta, è un piccolo villaggio circondato da una fitta vegetazione boscosa. La popolazione è molto bassa, circa 6 persone, ma la presenza di un "presidio sanitario" come il Centro Pokémon e di un'"attività commerciale" come il Pokémon Market, contribuisce alla vita generale all'interno della cittadina.

Mappa
Movimenti Permessi
Eventi

[Immagine: ZU2jeBW.gif]

[Immagine: vBXOCjC.png]

[Immagine: CxqdRzX.gif]
08-03-2017 07:02 PM
Cerca Cita
Matteo D'Elia
Nuovo Arrivato
*
Offline

Messaggi: 44
Registrato: 04-04-2016
Reputazione: 0
Mi Piace Ricevuti: 5
PokéMoney: 117.00₱
Messaggio: #67
RE: Aula di Matteo D'Elia - Prof. Sky98
Taggo il professore @Sky98 . Sono in attesa della correzione dell'ultimo compito!

Buona domenica a tutti!
19-03-2017 12:43 PM
Cerca Cita
Sky98
Hoseki Team
*****
Offline

Messaggi: 175
Registrato: 05-12-2014
Reputazione: 8
Mi Piace Ricevuti: 96
PokéMoney: 501.00₱
Messaggio: #68
RE: Aula di Matteo D'Elia - Prof. Sky98
Per la prossima volta devi creare un altro borgo, ma stavolta in riva al mare. Una settimana di tempo, come al solito.
19-03-2017 05:07 PM
Cerca Cita
Rispondi 




Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)
Powered by MyBB, © 2002-2017 MyBB Group. Copyright © | 2015 Pokémon Hacking